Fisco & Tasse Lavoro & Previdenza

#LeggediBilancio2018 in #pillole

Legge di Bilancio 2018 in pillole:

Novità in materia di lavoro…

ASSUNZIONI DI GIOVANI

Dal 2018 diventano strutturali gli incentivi per agevolare l’assunzione di giovani. L’esonero spetta per 36 mesi e, per il solo 2018, riguarderà i giovani entro i 35 anni di età (ovvero, entro 34 anni e 364 giorni). – 30 anni dal 2019 a seguire.

La misura dello sgravio è pari al 50% dei contributi Inps carico azienda (100% nel mezzoggiorno), con un tetto massimo annuo pari a 3.000 eur, per tutti i giovani privi di un contratto a tempo indeterminato nella propria vita/carriera lavorativa e che, quindi, approdano al mercato del lavoro per la prima volta con un contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti (sia part time che full time) ai sensi del D.Lgs. 81/2015.

Nell’ultima edizione di Tele FORUM LAVORO 2018, funzionari ANPAL ed INPS hanno comunicato che presuntivamente entro la fine di febbraio 2018, verrà messa a disposizione sul sito istituzionale Inps una Utility che, incrociando i diversi dati in loro possesso, alla ricerca del codice fiscale del lavoratore verrà rilasciata l’informazione su possibile o meno contratto a tempo indeterminato precedente. Tale informazione sarà di carattere informativo e non certificativo.

Si consiglia, quindi, di responsabilizzare i lavoratori con una autocertificazione sullo status occupazionale e storico al momento dell’assunzione.

L’importante novità è la prosecuzione del beneficio nel caso in cui il lavoratore oggetto dell’incentivo, passi per qualsiasi motivo ad altro datore di lavoro. Quest’ultimo, beneficerà dei mesi restanti fino al compimento dei complessivi 36 mesi.

Particolare attenzione:
L’agevolazione è subordinata a:

  • DURC INTERNO
  • Rispetto CCNL
  • Rispetto diritto di precedenza precedenti rapporti di lav. a tempo determinato
  • L’azienda non deve aver licenziato nei 6 mesi precedenti lavoratori con medesima qualifica per motivo oggettivo. Il mancato rispetto comporterà la revoca e recupero delle somme utilizzate.

Esclusioni:

  • Lavoro Intermittente
  • Lavoro Domestico

BONUS 80€ 

Importante novità 2018 è l’innalzamento della soglia non superiore a 24.600€ di reddito imponibile.

WELFARE AZIENDALE

modificato l’art. 15 e 51 DPR 917/86, sono riconosciute agevolazioni per l’utlizzo del trasporto pubblico

ESENZIONE IRAP PER I CONTRATTI STAGIONALI

Per l’anno 2018: innalzata dal 70 al 100% la quota deducibile Irap del costo dei lavoratori stagionali.

CREDITO DI IMPOSTA 4.0

Credito di imposta pari al 40% per le spese relative al solo costo aziendale del personale dipendente per il periodo in cui è occupato in attività di formazione.

TRACCIABILITA’ DELLE RETRIBUZIONI

Dal prossimo 1° luglio 2018 scatta il divieto dei pagamenti in contanti delle retribuzioni.

Gli unici strumenti che costituiscono prova di pagamento saranno:

  • Bonifico su c/c
  • Strumenti di pagamento elettronico
  • pagamento in contanti presso sportello bancario o postale
  • Assegno consegnato al lavoratore

BONUS BEBE’

Per in nati da 01 gennaio 2018

  • Famiglie con reddito ISEE fino a 25mila € =   80€ per 12 mesi
  • Famiglie con reddito ISEE fino a    7mila € =  160€ per 12 mesi

 

Tante altre novità e news su previdenza, vita e ammortizzatori sociali visionando il testo completo:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code