#Terziario – Confcommercio: aumento da marzo 2018

Confcommercio Imprese per l’Italia con Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil il 26 settembre 2017 hanno sottoscritto il nuovo accordo per i dipendenti delle aziende del terziario di mercato distribuzione e servizi. che prevede l’erogazione di una tranche di aumento dei minimi tabellari con la retribuzione di marzo 2018.

Minimi tabellari

Con l’accordo del 24/10/2016 le Parti avevano stabilito di sospendere l’erogazione della tranche di novembre 2016 (€ 16 al 4° livello) prevista dal precedente accordo.
L‘accordo del 26 settembre 2017, invece, stabilisce che tale aumento, pari a € 16 al 4° livello, verrà erogato con la retribuzione del mese di marzo 2018.
I nuovi importi mensili dei minimi di retribuzione con decorrenza 1° marzo 2018 saranno i seguenti:
Livelli
Importi mensili
1Q
1.896,64
1
1.708,49
2
1.477,83
3
1.263,14
4
1.092,46
5
986,97
6
886,12
7
763,78
Op. vendita 1
1.031,25
Op. vendita 2
864,17
N.B. Gli importi del liv. 7 sono comprensivi di € 5,16 spettanti a titolo di superminimo collettivo di categoria.
Call center
Livelli
Importi mensili
Q
2.697,77
1
 2.246,00
2
 2.010,38
3
 1.791,04
4
 1.616,32
5
 1.508,92
6
 1.405,87
7
 1.281,29

Scadenza del CCNL

Le Parti hanno stabilito di prorogare la scadenza del CCNL al 31 luglio 2018.
La Segreteria
Studio chr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code