#TicketLicenziamento : Inasprimento del contributo

In aumento la misura del ticket di licenziamento. La legge di Bilancio per il 2018 sembra prevedere, per le imprese soggette alla CIGS che effettuano riduzioni di personale nell’ambito di procedure di licenziamento collettivo, un aumento pari al doppio del contributo previsto (escluso i datori di lavoro non “coperti” da CIGS e i licenziamenti avvenuti a seguito di procedure avviate entro il 20 ottobre 2017 per i quali si mantiene il regime previgente anche se le cessazioni del rapporto dovessero avvenire nel 2018.).

Si introduce il doppio binario:

  • per i licenziamenti individuali l’importo del ticket è pari al 41% del massimale di retribuzione;
  • per i licenziamenti collettivi è, invece, pari all’82%, moltiplicato per tre nei casi in cui non si raggiunga l’accordo.

Il contributo sarà dovuto indipendentemente dal tipo di contratto. Che sia Full Time e/o Part time, il ticket non avrà alcuna variazione.

La novità, contenuta nell’art. 20 comma 2 della proposta di legge, interessa tutti i datori di lavoro e le imprese soggette al contributo CIGS. L’art 20 comma 2 della proposta di legge individua infatti tra i destinatari del raddoppio del ticket di licenziamento, i soggetti tenuti al versamento della contribuzione prevista dall’art. 23 del D.Lgs. n. 148/2015 (contributo CIGS dello 0,90%).

Quanto pagheremo dal 2018 ?

Il costo dei licenziamenti, per un lavoratore con oltre tre anni di anzianità, passerà, quindi, da euro 1.469,85 a euro 2.939,70, triplicandosi fino a diventare pari a euro 8.819,10 per ciascun lavoratore licenziato nell’ambito della procedura di licenziamento collettivo, senza aver raggiunto l’accordo.
Esempio Contributo di licenziamento – Decorrenza 2018
Importo prima fascia per calcolo NASpI: euro1.195
Datori di lavoro non soggetti alla CIGS
Datori di lavoro soggetti alla CIGS
Licenziamenti individuali
Licenziamenti collettivi
Mesi anzianità
Importo
Licenziamento collettivo senza accordo
Importo
Importo
Licenziamento collettivo senza accordo
1
40,83
122,49
40,83
81,66
244,98
2
81,66
244,98
81,66
163,32
489,96
3
122,49
367,47
122,49
244,98
734,94
4
163,32
489,96
163,32
326,63
979,89
5
204,15
612,45
204,15
408,29
1.224,87
6
244,98
734,94
244,98
489,95
1.469,85
7
285,80
857,40
285,80
571,61
1.714,83
8
326,63
979,89
326,63
653,27
1.959,81
9
367,46
1.102,38
367,46
734,93
2.204,79
10
408,29
1.224,87
408,29
816,58
2.449,74
11
449,12
1.347,36
449,12
898,24
2.694,72
12
489,95
1.469,85
489,95
979,90
2.939,70
24
979,90
2.939,70
979,90
1.959,80
5.879,40
36
1.469,85
4.409,55
1.469,85
2.939,70
8.819,10
Per i rapporti di lavoro inferiori ai dodici mesi il contributo sarà riproporzionato al numero dei mesi effettivi di lavoro. In ogni caso non sarà concesso alcun versamento rateale del ticket ma, solo nel caso in cui non venisse totalmente e/o parzialmente versata la contribuzione del mese (da DM10), si potrà procedere alla consueta richiesta di rateizzazione dei contributi tramite il cassetto previdenziale.

Esclusioni dal pagamento del ticket licenziamento

· dimissioni, ad eccezione di quelle per giusta causa o intervenute durante il periodo tutelato di maternità;
· risoluzioni consensuali, ad eccezione di quelle derivanti da procedura di conciliazione presso l’INL, nonché da trasferimento del dipendente ad altra sede della stessa azienda distante più di 50 km dalla residenza del lavoratore e\o mediamente raggiungibile in 80 minuti o più con i mezzi pubblici;
· pensionamento del lavoratore, compresa la collocazione in esodo ai sensi dell’art. 4 Legge 92/2012 e alla concessione dell’assegno straordinario finalizzato al pensionamento, a carico dei Fondi di solidarietà;
· decesso del lavoratore;
· risoluzione dei rapporti di lavoro del personale addetto agli impianti di distribuzione del gas naturale in caso di sostituzione del soggetto gestore (interpello n. 12 del 17.4.2015);
· licenziamenti in conseguenza di cambi di appalto ai quali siano succedute assunzioni presso altri datori di lavoro in attuazione di clausole sociali che garantiscano la continuità occupazionale previste dai CCNL stipulati da OO.SS comparativamente più rappresentative sul piano nazionale (cessione di contratti individuali);
· interruzione del rapporto di lavoro a tempo indeterminato nel settore delle costruzioni edili per il completamento delle attività di chiusura del cantiere.
 Tabella Riassuntiva tipi cessazioni:
Tipologia di risoluzione da rapporto a tempo indeterminato Ticket dovuto
Licenziamento per giustificato motivo oggettivo SI
Licenziamento per giustificato motivo soggettivo SI
Licenziamento per giusta causa SI
Licenziamento collettivo CON accordo sindacale SI
Licenziamento collettivo SENZA accordo sindacale SI (moltiplicato per 3)
Licenziamento durante o al termine del periodo di prova SI
Licenziamento per superamento del periodo di comporto SI
Licenziamento lavoratore intermittente (esclusivamente per i periodi lavorati che concorrono al computo dell’anzianità aziendale) SI
Licenziamento personale domestico NO
Recesso dell’Apprendista al termine del periodo formativo SI
Dimissioni volontarie NO
Dimissioni per giusta causa SI
Dimissioni nel periodo tutelato per maternità SI
Risoluzione consensuale dinanzi la Commissione di conciliazione DTL (articolo 410 c.p.c.) NO
Risoluzione consensuale in sede sindacale (articolo 411 c.p.c.) NO
Risoluzione consensuale a seguito di Conciliazione obbligatoria per GMO presso la Direzione Territoriale del Lavoro (per aziende in tutela reale – articolo 18 Legge 300/70). Non si applica nei confronti dei rapporti a tempo indeterminato a Tutele Crescenti SI
Risoluzione in caso di trasferimento oltre 50 Km dalla residenza del lavoratore SI
Licenziamenti effettuati in conseguenza di cambi di appalto ai quali siano succedute assunzioni presso altri datori di lavoro, in attuazione di clausole sociali che garantiscano la continuità occupazionale prevista dal ccnl NO
Interruzione di rapporto a tempo indeterminato nel settore delle costruzioni edili per completamento delle attività e chiusura del cantiere  NO
Decesso del lavoratore NO
(Fonte: Ipsoa)
La segreteria
Studio chr
www.studiochr.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code